Eataly – Che ne dite?

Eataly a RomaEataly è già presente in varie città italiane (Torino, Milano, Bologna, Genova) e internazionali; ha delle sedi infatti anche in Giappone e negli Stati Uniti. Oscar Farinetti è l’inventore di questo luogo particolare, che vuole prima di tutto promuovere la produzione di cibi di alta qualità italiana ed esportarli in tutto il mondo. Una preziosa ricchezza, la nostra tradizione culinaria, che si è trasformata in un vero e proprio business.

A Roma c’è il più grande Eataly mai costruito, a tal punto da sembrare un vero e proprio centro commerciale; la struttura di Roma è di 20 mila metri quadri su quattro piani. La vetrata moderna all’entrata permette di rendere l’intero spazio ampio e luminoso. L’edificio, non dobbiamo dimenticarlo, aveva tutt’altra funzionalità, infatti come spesso accade nell’Italia degli sprechi, l’opera progettata dall’architetto Lafuente alla vigilia di Italia ‘90 fu utilizzata per pochi mesi per poi chiudere, e così è stato deciso di riutilizzare l’edificio per Eataly. Uno spreco in meno.
Ma tornando al cibo… all’interno non troviamo solo la vendita di prodotti ma anche ristoranti, pizzeria e pasticceria. Al piano terra, trai molti esercizi commerciali, ci sono un reparto di ortofrutta fresca, un forno panetteria, una cioccolateria, alcune pasticcerie e una piadineria. Il primo piano è dedicato principalmente alla pasta e ai condimenti in genere, sughi e salse, in più c’è un reparto dedicato alla salumeria. Al secondo piano si trova tutta la vendita dei vini, fondamentali anch’essi per la nostra tradizione, la pescheria e la macelleria con prodotti sempre freschi. All’ultimo piano troviamo anche sala congressi e il ristorante Italia.
È indiscutibile la varietà dei prodotti e la qualità di molti di essi; i prezzi sono abbastanza alti, non si può dire che Eataly abbia prezzi accessibili a tutti, ma per chi volesse comprare qualche prodotto speciale certamente è ben fornito.
In questo periodo di crisi economica “rilanciare” puntando però su qualcosa che ci contraddistingue in tutto il mondo è stato certamente importante, ed in questo Eataly non ci ha deluso.
Quanto a Farinetti lo avrete sicuramente visto in molte trasmissioni televisive…
Eccone alcune:

Cosa ne pensate di Eataly?

Per info ed orari visitate il sito: www.roma.eataly.it

Pubblicato da

Alka

Esperto bruciatore di vivande, assiduo frequentatore di tavole calde e paninari vari. Tra i suoi piatti forti il trionfo di uova biologiche con un tocco di sale accompagnate da listelli di pancetta affumicata e la fantasia di tonno e pomodorini su un letto di lattuga fresca.

Un pensiero su “Eataly – Che ne dite?”

  1. Questa sera mi è crollato il mito di Eataly, un posto dove fare la spesa fino a mezzanotte, con prodotti di qualità, e contemporaneamente cenare o comprare un libro, oppure organizzare una cena con gli amici di domenica all’ultimo momento usufruendo dei prodotti da asporto cucinati. Ecco questo non si può fare, non lo programmate, stasera, nonostante fosse affisso il cartello con il prezzo “polli da asporto” e la vetrina ne fosse stracolma, mi è stata rifiutata la possibilità di acquistarli, in quanto riservati esclusivamente al consumo (evidentemente piu remunerativo) ai tavoli. Quindi non fate più affidamento al filone all’ultimo momento, alla pizza o al pollo per la serata non prevista, potreste vedervi rifiutato il servizio a causa dell’imprevisto eccesso di afflusso ai tavoli!

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *